Spagic in Regione Veneto a supporto della Sanità Elettronica

Sito Web: http://www.regione.veneto.it/

Spagic è una delle componenti tecnologiche utilizzate dalla Regione del Veneto per dare attuazione al decreto 28 marzo 2008 “medici in rete e ricetta elettronica” nell’ambito del più ampio progetto del Sistema Tessera Sanitaria “Monitoraggio della Spesa Sanitaria” (art. 50 della legge 326/2003).

Questa prima fase di realizzazione è propedeutica all’ambizioso obiettivo di de-materializzazione della “ricetta rossa” che conduce alla completa gestione informatizzata del ciclo di vita della prescrizione medica. Questa si conclude con l’erogazione della prestazione, in attuazione alla normativa nazionale determinata dal decreto 19 dicembre 2001 del Ministero dell’Economia e Finanze in concerto con il Ministero della Salute.

Lo sviluppo di questo progetto di Sanità Elettronica è strategico per favorire un controllo dei processi clinico-assistenziali in termini di spesa, appropriatezza, prevenzione, programmazione ed organizzazione sanitaria. Questi risultati sono ottenuti anche grazie alla disponibilità di un’informazione che è contestuale al verificarsi degli eventi di prescrizione e di erogazione dei servizi, con un notevole vantaggio in termini organizzativi e di processi decisionali.

L’architettura informativa predisposta prevede il recupero di tutte le prescrizioni redatte dai medici, sia in convenzione, sia dipendenti, delle ventuno Aziende Socio Sanitarie della Regione Veneto e delle due Aziende Ospedaliere, all’interno di un unico Servizio di Accoglienza Regionale (SAR). Questo svolge centralmente tutte le attività di verifica e trasformazione necessarie per l'invio delle informazioni al Ministero dell’Economia e Finanze, consentendo evidenti economie gestionali.

La componente informatica implementata per mezzo della piattaforma Spagic si occupa proprio dell’acquisizione di tutte le prescrizioni, della loro verifica, della predisposizione nel formato di scambio, che viene poi inviato al sistema centrale.

La soluzione realizzata utilizza gli standard internazionali sanitari IHE CDA (Integrating the Healthcare Enterprise - Clinical Document Architecture) e WS-* (SOAP e WS-Addressing) per il recupero delle ricette dai repository aziendali. L’architettura hardware del SAR si appoggia su diversi server Linux, predisposti in architettura ridondante.

Il sistema è operativo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e a regime gestirà circa 60 milioni di prescrizione all’anno.

Le aziende Socio Sanitarie hanno ora a disposizione la reportistica giornaliera necessaria per il corretto tracciamento delle ricette inviate e per la verifica della qualità dei dati forniti, mentre a livello regionale, l’infrastruttura fornisce gli strumenti di monitoraggio (Spagic Console) utili per la verifica del corretto funzionamento della piattaforma.

L'utilizzo di Spagic ha permesso di integrare i servizi in maniera modulare, con risparmio nei tempi e costi di realizzazione rispetto ad un progetto di sviluppo tradizionale. Ha inoltre consentito di governare la distribuzione delle diverse attività di realizzazione e l’integrazione dei relativi risultati, tra i vari fornitori coinvolti nel progetto di sviluppo.

Copyright 2016 Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. - Partita IVA: 05724831002 - Divisione Generale Tecnica Innovazione & Ricerca

Powered by: xwiki - wordpress - jira - jforum - jenkins